Il segreto di una Comunicazione Efficace? Domandare invece di Interpretare.

Accade spesso che si abbia la sensazione di parlare lingue differenti anche con persone che conosciamo da moltissimo tempo, che occupano la nostra cerchia di persone ‘vicine’, anzi accade soprattutto con loro.

Questa sensazione è dovuta semplicemente al fatto che ognuno di noi si crea una mappa della realtà attraverso i filtri dell’esperienza personale e di conseguenza, utilizza un modo di comunicare ad essa conforme.

Se io ho una determinata esperienza dell’amore ne parlerò in termini che in qualche modo la descrivono, non solo, cosa ancora più importante, agirò assecondando le convinzioni che ho sviluppato in relazione alla mia esperienza d’amore.

Facciamo un esempio pratico per comprendere meglio.

E’ il mio compleanno. Da quando sono piccola i miei genitori hanno sempre onorato  questo giorno con dolci festeggiamenti, attenzioni e cure. Sviluppo la convinzione che rendere speciale il compleanno di chi ami è un’ inequivocabile manifestazione d’amore e, quel che è peggio, do vita all’ equazione: “se mi ama, renderà speciale il giorno del mio compleanno”.

Il mio compagno, al contrario, è abituato a ricevere un semplicissimo ‘auguri’ dai suoi genitori accompagnato, al meglio, da una pacca sulla spalla. Ha fatto quindi questo tipo di esperienza, dalla quale saranno derivate altri tipi di convinzioni rispetto alle mie.

Accade che il giorno del mio compleanno il mio compagno mi fa semplicemente gli auguri. La mia equazione ‘non ha reso il mio giorno speciale quindi non mi ama’ non solo mi provoca un forte dolore emotivo ma innescherà, con molta probabilità, un’animata discussione.

E se invece di interpretare, di supporre, di dare per scontato io avessi domandato?

Se avessi semplicemente chiesto “amore, per te non è importante festeggiare il compleanno di chi ami?”.

E se avessi avuto la capacità di esprimergli il mio bisogno nascosto dietro il dolore e la rabbia legata alla sua assenza in un giorno importante per me?

Se avessi saputo semplicemente dire: “il mio bisogno è che tu ti prenda cura di me in questo giorno perché questo mi fa sentire amata?”. Non solo avrei evitato di trattenere dentro di me sensazioni negative, ma avrei donato al mio compagno la fantastica opportunità di rendermi felice.

Questo è un PARLARE AMORE, capace di migliorare in maniera esponenziale qualsiasi tipo di relazione.

Coach Eliana Dabbicco